... in frac

... in frac

domenica 2 settembre 2012

"Fuck you! I'm a cat."

E fuori finalmente piove.
Pioggia acida.
E che si squaglino anche certi pensieri, certe paranoie, certi... turbamenti.

Ho bisogno di fare un viaggio, lontano, il più lontano possibile, e che sia in un luogo freddo e senza macchine.
Il freddo perché fortifica il corpo e l'assenza di macchine riduce la probabilità di morte.

Anche se preferisco morire di morte violenta.
Decisamente.

"QUESTA E' UNA RAPINA! FERMI O SPARO!"
...e io: "etciù!"
E sbam!, morta stecchita.

E poi le risate con Studio Aperto e i suoi servizi su di me!
Ma verrei dimenticata presto come tutte le altre povere vittime.

Comunque... il discorso non era questo.
Volevo dire che sono stanca.
Sì.
Stanca.
Stanca di sentirmi stanca psicologicamente.

Mi sento già così vecchia e vissuta che per me Miss Vita potrebbe finire qui, come direbbe qualcuno.
Sono stanca anche di avere questi sbalzi d'umore assurdi.
Sono stanca di impazzire.
Sono stanca di non vedere via d'uscita.
Sono stanca di pensare agli altri.
Sono stanca di sentirmi in colpa.
Sono stanca di fare il mio dovere.
Sono stanca di non poter fare quel che mi pare e piace.
Sono stanca di posticipare la mia vita.

Ma sono solo parole.
E' tutto un labirinto il mondo, la vita, io.

Vorrei essere un tricheco così... "etciù!".

morta per caso.



Lady H.



1 commento:

  1. non verresti dimenticata facilmente.
    mi occuperei personalmente di annoverare la tua morte sui darwin awards.

    (amoreappalate)

    RispondiElimina